stampa questa news Invia questa news ad un amico

Ripartenza scuola e organici 2020-21

» in Organici

L´amministrazione ha riferito dei bisogni emersi dai tavoli regionali per garantire l´avvio dell´anno scolastico in presenza ed in sicurezza


Ripartenza scuola e organici 2020-21 mercoledì 29 luglio 2020
Il giorno 29 luglio 2020, alle ore 12.00, si sono riunite in videoconferenza le delegazioni dell´Amministrazione (DG-Personale con dott. Bruschi, dott. Ponticiello e DG-Bilancio con il dott. Greco) e delle OOSS firmatarie per discutere il seguente odg: confronto sindacale Ordinanza sui criteri di riparto art. 231-bis e 235 decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, recante "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all´economia, nonché di politiche sociali connesse all´emergenza epidemiologica da COVID.19", convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.

Il capodipartimento, dott. Bruschi, ha illustrato la bozza di Ordinanza sottolineando l´aderenza del provvedimento a quanto disposto dalla legge 77/2020. Le risorse a disposizione per l´organico aggiuntivo nella legge 77/2020 sono 377,6 milioni di euro per il 2020 e 600 milioni per il 2021. Per quanto riguarda i criteri di riparto ha presentato la proposta dell´Amministrazione di destinare il 50% alle scuole sulla base del numero degli alunni e il 50% sulla base delle richieste dei Ds asseverate dagli UUSSRR.

Le OOSS, e in particolare la delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti, hanno rilevato l´insufficienza delle risorse da destinare all´organico docenti e ATA per la riapertura in presenza delle scuole. Tra l´altro non sono ancora disponibili i dati del monitoraggio in corso e quindi il rischio è che le scuole si vedano assegnare molte meno risorse di quante sarebbero necessarie a garantire la sicurezza degli alunni.

Le OOSS hanno ribadito che tutte le richieste delle scuole in materia di organico vanno soddisfatte e che la normativa vigente sulle supplenze che limitano quelle del primo giorno va superata. L´abitudine di distribuire gli alunni del docente assente nelle altre classi è illegittima anche in situazione di normalità, ma diventerebbe disastrosa in periodo di emergenza.

La clausola che prevede il licenziamento senza indennizzo del supplente qualora le lezioni in presenza fossero sospese è contraria al dettato del CCNL e va cambiata anche perché interrompe la continuità didattica.

Le risorse necessarie alla ripartenza della scuola in presenza a settembre devono essere inserite in un provvedimento legislativo per la scuola, così da permettere anche la modifica di parti della legge 77/2020.

La nostra delegazione ha espresso un giudizio fortemente negativo sulla bozza di Ordinanza chiedendo modifiche significative per consentire il ritorno a scuola in presenza a settembre, che senza le risorse necessarie diventa molto difficile e la cui responsabilità graverebbe tutta sulle mancanze dell´Amministrazione.



ARGOMENTI:  organici,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Ripartenza scuola e organici 2020-21

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 9?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.