stampa questa news Invia questa news ad un amico

Legge di stabilità: il Parlamento cancelli le misure sulla scuola

» in Comunicati

Gilda, Cisl scuola, Uil scuola e Snals Confsal hanno richiesto un incontro urgente ai segretari dei partiti


Legge di stabilità: il Parlamento cancelli le misure sulla scuola giovedì 18 ottobre 2012

Gilda, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS-Confsal  hanno inviato una lettera unitaria agli Onorevoli Angelino Alfano, segretario del PDL, Pierluigi Bersani, segretario del PD e Lorenzo Cesa, segretario dell´UDC in cui si chiede di eliminare, in sede di esame e approvazione del provvedimento in Parlamento, le misure introdotte per la scuola nel disegno di legge di stabilità.

Le dette misure sulla scuola rappresentano una palese ingiustizia:

- perché sono state introdotte dal Governo senza alcun confronto con il sindacato;

- perché annullano il contratto di lavoro in materia di orario e retribuzione;

- perché innalzano arbitrariamente le ore di insegnamento, abbassando la qualità dell´istruzione;

- perché sottraggono opportunità di lavoro per decine di migliaia di docenti precari;

- perché riducono di fatto le retribuzioni, già ferme per il blocco del contratto e tra le più basse d´Europa.

Le OO. SS. hanno richiesto un incontro urgente per approfondire ulteriormente la questione che sta determinando forti proteste da parte del personale e un clima di preoccupante tensione nelle scuole.



ARGOMENTI:  manovra economica,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Legge di stabilità: il Parlamento cancelli le misure sulla scuola

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 6?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.