stampa questa news Invia questa news ad un amico

Aree a rischio, pubblicato il decreto per la formazione dei docenti

» in Aree a rischio

Stanziato un finanziamento di 100 mila euro dai fondi per il funzionamento delle scuole


Aree a rischio, pubblicato il decreto per la formazione dei docenti venerdì 7 novembre 2014
Il Miur, con Decreto n. 812 del 30 ottobre 2014,  ha proceduto all´assegnazione di € 100.000 di cui al D.M. n. 351 del 24.5.2014, quali risorse destinate a favore di iniziative di formazione del personale docente nelle aree ad alto rischio socio-educativo e a forte concentrazione di immigrati cosi come previsto dal decreto legge 104/13. 

Il decreto prevede che Ciascun Ufficio Scolastico Regionale individuerà una scuola polo per il coordinamento delle azioni di formazione e la gestione contabile, in base ai criteri appresso sintetizzati:
- realizzazione di progetti di formazione del personale docente delle scuole di ogni ordine e grado per l´integrazione e la riuscita scolastica degli studenti con cittadinanza non italiana, con particolare attenzione a: didattica interculturale, bilinguismo italiano come lingua 2;
- promozione di attività per l´analisi del contesto territoriale, per prevenire e/o limitare il disagio degli studenti;
- diffusione di modelli di flessibilità organizzativa per garantire il diritto allo studio e favorire il successo formativo;
- attivazione di strategie operative per il contrasto della dispersione scolastica e l´ampliamento delle conoscenze e competenze degli alunni.

L´elenco dei progetti approvati da ciascun Ufficio Scolastico Regionale dovrà essere trasmesso alla Direzione generale del Miur entro il prossimo 20 novembre.

ARGOMENTI:  finanziamenti, dl 104/13, rischio,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Aree a rischio, pubblicato il decreto per la formazione dei docenti

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 3?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.