stampa questa news Invia questa news ad un amico

Monitoraggio merito e RAV, incontro al Miur

» in Valutazione

Proposta dall´amministrazione il riallineamento del rapporto di autovalutazione con la durata del Piano Triennale dell´Offerta Formativa


Monitoraggio merito e RAV, incontro al Miur giovedì 5 maggio 2016
Il giorno 4 maggio 2016 alle ore 11.00 si è svolto presso il Miur un incontro tra le OO.SS. e la Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema d´istruzione avente per oggetto:
• Monitoraggio sulla valorizzazione del merito del personale docente;
• Sistema Nazionale di Valutazione, Direttiva Ministeriale 11/2014 e allineamento con la Legge 107/2015.
Per il Miur erano presenti il Direttore Generale C. Palumbo ed il Dr. D. Previtali.

Sul primo punto l´amministrazione ha fornito alle OO.SS. copia delle schede sulle quali si sta effettuando il monitoraggio di cui alle note 4370 del 20/04/2016 e 4542 del 27/4/2016. La dott. ssa Palumbo ha precisato che la rilevazione ha per scopo la fotografia della situazione intorno a tre passaggi essenziali quali la conoscenza sulla costituzione e composizione dei comitati per la valorizzazione del merito, la definizione dei criteri adottati e l´utilizzo del cosiddetto bonus. Alle scuole viene richiesto anche l´invio di eventuale documentazione nella prospettiva di fornire all´Indire materiale da cui trarre "buone pratiche" a supporto dei Comitati in attesa della costituzione del Comitato Tecnico Scientifico di cui al comma 130 della legge 107/2015.

La delegazione della Gilda nel ribadire la propria contrarietà a quanto previsto dalla legge 107 in merito al bonus e al Comitato di valorizzazione del merito ha sottolineato che l´informativa fornita alle OO.SS. debba essere preventiva e non a disposizioni avvenute, rendendo impossibile la formulazione di osservazioni e suggerimenti.

La nostra delegazione ha comunque chiesto di modificare quelle domande che potrebbero trarre in errore i DS ritenendo che l´oggetto non sia la valorizzazione del merito, bensì la valutazione dei docenti. Inoltre, ha evidenziato come non si comprenda la finalità di questo monitoraggio che non è richiesto dalla legge 107 e se in realtà non si tratti solo di un´operazione di propaganda politica.

Riguardo al secondo punto l´amministrazione ha espresso la necessità di allineare le date previste per l´autovalutazione/valutazione delle scuole con i tempi del PTOF e inoltre ha manifestato l´intenzione di rivedere gli indicatori e descrittori del RAV alla luce dei dati a disposizione e delle nuove indicazioni interne alla legge 107. Su questo punto si è concordato che ci sarà un nuovo incontro alla presenza dei rappresentanti dell´Invalsi.


Stai inviando il link del seguente articolo:

Monitoraggio merito e RAV, incontro al Miur

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 5?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.