stampa questa news Invia questa news ad un amico

Formazione docenti, al via la piattaforma digitale S.O.F.I.A

» in Formazione

Dal 22 maggio 2017 aperto dal Miur il Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti


Formazione docenti, al via la piattaforma digitale S.O.F.I.A giovedì 25 maggio 2017
Oggi, alle ore 10.30, si è tenuto un incontro tra la DG Personale scolastico del MIUR (Ufficio VI-Formazione del dott. D´Amico) e le OO.SS. rappresentative con all´odg: Piattaforma della formazione MIUR.

L´Amministrazione ha brevemente presentato la nota 22272 del 19 maggio 2017 - Attivazione piattaforma digitale S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento) e il dott. D´Amico ha illustrato il funzionamento della Piattaforma, precisando che la registrazione è riservata ai docenti di ruolo, non ci sono i docenti a tempo determinato.

Le OO.SS. hanno protestato, prima di tutto, per una questione di metodo. La convocazione odierna infatti è giunta dopo che il MIUR ha emanato la nota e ha attivato la piattaforma (che è partita il 22 maggio). Questo ha impedito alle OO.SS. di segnalare le criticità della nota e della piattaforma e all´Amministrazione di integrare testo e funzionalità della piattaforma per migliorarli.

L´Amministrazione prende atto della richieste delle OO.SS. sul metodo riguardo alle relazioni sindacali, in particolare per quanto riguarda la convocazione prima di emanare le note relative alla formazione.

Premesso che c´è piena consapevolezza dell´importanza della formazione per la professione docente, la delegazione della FGU-Gilda degli Insegnanti ha ribadito all´Amministrazione la netta contrarietà ad utilizzare la piattaforma per attuare una qualsiasi forma di "portfolio professionale", che potrebbe essere impiegato per la chiamata diretta o l´assegnazione del "bonus" merito da parte del Dirigente scolastico. Ha chiesto all´Amministrazione di chiarire le finalità della piattaforma e di dare garanzie alle OO.SS. che i dati rilevati dalla piattaforma non saranno disponibili per il Dirigente scolastico che li voglia utilizzare per la chiamata diretta o l´assegnazione del "bonus" merito.

Sarebbe necessario, inoltre, che l´Amministrazione esplicitasse chiaramente con una nota che la piattaforma è avviata in via sperimentale, che potrà essere implementata e corretta in corso d´opera e che non entrerà a regime prima del 1 settembre 2018 (e in ogni caso non prima del prossimo CCNL nel quale verrà affrontata tutta la partita della formazione e delle risorse economiche necessarie a garantire l´impegno dei docenti).

La delegazione FGU-Gilda degli Insegnanti, nel ribadire che la normativa attuale non quantifica un numero di ore obbligatorie di formazione/aggiornamento dei docenti, chiede che si rimuova il vincolo delle 20h per gli enti accreditati, le scuole e le università che intendono inserire i corsi nella piattaforma. Si deve garantire la possibilità di progettare e frequentare anche corsi di durata inferiore (eventi brevi).

Lamenta, poi, l´assenza di uno specifico ambito per l´aggiornamento e la formazione sui contenuti delle discipline insegnate e chiede che i 5 ambiti che ogni ente è tenuto a indicare per l´accreditamento non vincolino le attività di formazione di quell´ente al quale deve essere permesso di fornire formazione in tutti gli ambiti previsti dalla Direttiva.

Infine sarebbe importante che la piattaforma del MIUR e quelle degli enti accreditati potessero dialogare per evitare ai docenti un doppio lavoro di compilazione/iscrizione.

Le OO.SS., che in questa fase devono rispondere ad un numero sempre maggiore di chiarimenti a supporto dei docenti che si vogliono avvalere della formazione, chiedono inoltre un canale dedicato per l´assistenza che fornisca in tempo reale risposte ai quesiti che si pongono nell´attuazione di questo avvio sperimentale.

Il dott. D´Amico precisa che la piattaforma è stata attivata in via sperimentale e la sua entrata a regime sarà graduale, come indicato nella nota 22272 del 19 maggio 2017. La piattaforma non è un portfolio e non lo diventerà, ma sarà il luogo nel quale inserire la storia formativa del docente, uno strumento per monitorare cosa succede sul territorio in questo primo anno di attuazione del Piano triennale nazionale di formazione. I Dirigenti scolastici non possono accedere alla piattaforma per controllare i dati dei docenti, possono accedere solo ed esclusivamente per inserire i corsi organizzati dalla loro scuola.

Per le iniziative già in corso gli enti e le scuole possono continuare le attività con le modalità utilizzate fino ad ora.

Per quanto riguarda il limite dei 5 ambiti per gli enti, questi si riferiscono a quelli da indicare per le attività necessarie all´accreditamento (così come le 20h per corso). Gli stessi enti possono comunque progettare e organizzare corsi e attività in tutti gli ambiti e attestarle.

L´esonero per attività formative ai sensi dell´art. 64 CCNL si può concedere anche per eventi inferiori alle 20h.

A conclusione dell´incontro le OO.SS. confermano le loro richieste all´Amministrazione:
- relazioni sindacali secondo un metodo condiviso, prima la riunione poi l´emanazione degli atti;
- necessità di una nota a supporto e chiarimento di questa fase sperimentale che precisi che la piattaforma è sperimentale, che non è un portfolio e non può essere usata dai dirigenti per la chiamata diretta, il "bonus" e la valutazione;
- togliere il vincolo delle 20h per l´inserimento di corsi di formazione e aggiornamento in piattaforma;
- predisporre un servizio di assistenza tecnica dedicato alle OO.SS. tempestivo e qualificato;
- prevedere la possibilità di inserire da parte dei docenti documenti diversi da quelli previsti dalla piattaforma sulla formazione: autoaggiornamento, corsi vari, esperienze, ecc.

L´Amministrazione prende atto delle richieste avanzate dalle OO.SS. con l´impegno a valutarle e a rispondere puntualmente in una prossima riunione.


ARGOMENTI:  formazione, nota 22272/17,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Formazione docenti, al via la piattaforma digitale S.O.F.I.A

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 6?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.