stampa questa news Invia questa news ad un amico

Attività di formazione del personale docente, incontro al Miur

» in Formazione

In applicazione dell´articolo 16 della legge 128/2013


Attività di formazione del personale docente, incontro al Miur venerdì 14 novembre 2014
Si è svolto stamani presso il Miur un incontro tra le OO.SS. e i rappresentanti della Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d´istruzione. Per l´Amministrazione erano presenti le dott.sse Silvestro e Spinazzola ed i proff. Cerini e Mazzoli del Comitato Scientifico Nazionale per le indicazioni 2012.
L´ordine del giorno riguardava la presentazione delle "Attività di formazione del personale docente ex art. 16 c. 1 lett. a) e g) della Legge 128/2013 e dei Progetti di alternanza scuola-lavoro".

Come è noto l´art. 16 della legge 128/2013 prevede uno stanziamento di 10 milioni di euro per l´anno 2014, finalizzato al miglioramento del rendimento della didattica, particolarmente nei territori di maggiore rischio socio-educativo. Tra i settori di intervento sono previste attività relative "all´aumento delle competenze per favorire i percorsi di alternanza scuola-lavoro, anche attraverso periodi di formazione presso enti pubblici e imprese" (art. 16 comma 1 lett. g).
A seguito dell´applicazione dell´art. 50 del D.L. 66/2014 i fondi previsti dall´art. 16 della L. 128 sono stati ridotti a 3,7 milioni di euro.

Misure di accompagnamento per l´attuazione delle Indicazioni Nazionali
Nel corso dell´incontro l´Amministrazione ha presentato alle OO.SS., le attività di formazione del personale docente, relative alle misure di accompagnamento per l´attuazione delle indicazioni nazionali per il curriculum della scuola dell´infanzia e del I ciclo di istruzione - a.s. 2014/2015. In particolare sono state illustrate le bozze del D.D. e della CM relative alle iniziative formative.

La bozza di decreto destina 1 milione di euro a tali iniziative, a fronte di uno stanziamento complessivo di € 1.075.474,00 per ambiti regionali; i restanti € 75.474,00 sono destinati a seminari nazionali finalizzati a "disseminazione nazionale" delle esperienze di formazione effettuate a livello regionale.

La bozza di circolare relativa alla prosecuzione e avvio di nuove iniziative formative per l´a.s. 2014/2015 fornisce orientamenti per l´utilizzo delle nuove risorse finanziarie allo scopo di creare nuove reti e garantire la possibilità di continuità a quelle già avviate.

L´Amministrazione ha mostrato inoltre alle OO.SS. un´ ipotesi di modello per la certificazione delle competenze al termine della scuola primaria e del I ciclo di istruzione, predisposta dal Comitato Scientifico Nazionale per le indicazioni 2012.

Percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro
L´Amministrazione ha fornito indicazioni anche in merito ai finanziamenti per attività di alternanza scuola-lavoro ed ha consegnato alle OO.SS. il D.M. 762 del 2/10/2014, il D.D. n. 832 del 4/11/2014 e il D.D. n. 761 del 20/10/2014, relativo ad uno stanziamento per i progetti di alternanza scuola-lavoro pari a 11 milioni di euro, derivante dai fondi della L. 440/97 (con un quasi dimezzamento rispetto ai fondi stanziati nell´ a.s. precedente).

Le risorse sono state ripartite per ambiti regionali in proporzione al numero degli iscritti alle classi seconde, terze e quarte dei licei, istituti tecnici e istituti professionali.
Le attività formative sono rivolte sia ai docenti in generale delle istituzioni scolastiche impegnate nelle attività di alternanza, sia, più specificatamente ai docenti tutor scolastici.

La delegazione Gilda-Unams ha evidenziato che gli incontri d´informativa sindacale dovrebbero essere svolti prima della pubblicazione dei decreti, altrimenti essi si riducono ad una mera consegna di documenti. Inoltre, ha sottolineato la poca considerazione che si ha della formazione del personale docente visto il notevole taglio di risorse ad essa destinate.


ARGOMENTI:  formazione, legge 128/13,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Attività di formazione del personale docente, incontro al Miur

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 2?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.