stampa questa news Invia questa news ad un amico

Chiamata diretta, interrotta la trattativa

» in Comunicati

Gilda non firma la sequenza contrattuale


Chiamata diretta, interrotta la trattativa giovedì 14 luglio 2016
"La Gilda degli Insegnanti non ha firmato la sequenza contrattuale perché mortifica la professionalità dei docenti, non garantisce la qualità dell´insegnamento e non riconosce il giusto valore all´esperienza maturata sul campo. Inoltre si tratta di una procedura farraginosa che darà adito a contenziosi e provocherà sicuramente ritardi nell´avvio dell´anno scolastico".

E´ quanto dichiara la Gilda degli Insegnanti dopo l´interruzione della trattativa tra Miur e sindacati sulla chiamata diretta.

"Nel corso della lunga ed estenuante contrattazione - spiega la vice coordinatrice nazionale Maria Domenica Di Patre - le proposte presentate al tavolo dall´Amministrazione erano sempre più inaccettabili in quanto il numero dei titoli e titolini invece di diminuire, aumentava a dismisura ,peggiorando persino quanto previsto dalla legge 107!

Anche in questa occasione la Gilda degli Insegnanti ha dimostrato la propria coerenza con le scelte precedenti."


Roma, 14 luglio 2016
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti


Allegati

Stai inviando il link del seguente articolo:

Chiamata diretta, interrotta la trattativa

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 5?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.