stampa questa news Invia questa news ad un amico

Mobilità estero per estero, incontro con la delegazione Maeci/Miur

» in Estero

Ancora un volta escluso il confronto contrattuale su materie pattizie come la mobilità


Mobilità estero per estero, incontro con la delegazione Maeci/Miur giovedì 20 luglio 2017
Si è svolto il 17 luglio u.s. il previsto incontro delle OO.SS. scuola con la Delegazione del Maeci/ Miur presieduta dal Cons. Leg. Roberto Nocella, Capo ufficio V della DGSP, con all´odg le disposizioni applicative contenute negli artt. 21 e 35 del decreto legislativo n. 64 del 13 aprile 2017, relative ai trasferimenti d´ufficio e a domanda per il personale in servizio all´estero.

I rappresentanti del Maeci hanno illustrato i contenuti del decreto e della circolare applicativa a firma del Direttore Gen. della DGSP, per il 2017/18, che riguardano esclusivamente i trasferimenti d´ufficio per gravi motivi o per soppressione di posto per il personale in servizio nelle scuole, nei corsi e nei lettorati e i criteri della mobilità d´ufficio e a domanda per il personale in servizio nelle scuole europee.

Le OO.SS. hanno rappresentato il proprio dissenso all´emanazione di un provvedimento direttoriale sulla mobilità all´estero, che esclude ancora un volta il confronto contrattuale su materie pattizie come la mobilità.

Le OO.SS. hanno inoltre evidenziato notevoli contraddizioni presenti del testo proposto, che non garantisce, al contrario di quanto previsto dal decreto legislativo n. 64, nè i trasferimenti dalle sedi particolarmente disagiate e neanche la mobilità all´interno della stessa circoscrizione consolare, pur senza costi aggiuntivi per l´Amministrazione del Maeci.

In conclusione le OO.SS. scuola hanno rappresentato alla delegazione MAECI/MIUR che l´emanazione di provvedimenti unilaterali in materia di mobilità rischia di determinare gravi contenziosi giudiziali da parte del personale interessato, con inevitabili ritardi per le successive procedure di nomina per il 2017/18 e incalcolabili conseguenze per l´inizio delle lezioni nelle istituzioni scolastiche all´estero per il prossimo anno scolastico.

In precedenza il 10 luglio u.s. si era svolto sempre al MAECI un altro incontro delle OO.SS con la delegazione del Ministero degli Esteri, presieduta da Roberto Nocella, Capo ufficio V della DGSP, a cui ha partecipato il Capo dell´Ufficio Legislativo del MAECI, Stefano Soliman.

All´ordine del giorno le nuove disposizioni contenute nel decreto legislativo n. 64 del 13 aprile 2017 che attuano quanto previsto dalla cosiddetta Buona Scuola per le scuole italiane all´estero con particolare riferimento alla Istituzione della Cabina di Regia (art. 3 comma 2), agli insegnamenti affidabili a docenti a contratto locale (art. 31 commi 2 e 3) e ai criteri di reclutamento dei docenti a contrato locale (art.33).

In merito alla Cabina di Regia, le OO.SS hanno espresso forti perplessità sui contenuti della bozza di decreto interministeriale in quanto non garantiscono l´effettiva realizzazione degli obiettivi indicati espressamente dalla legge 107. In particolare, sarebbero del tutto assenti i necessari strumenti di gestione sinergica della rete scolastica all´estero, che possano garantire un reale coordinamento a livello politico e istituzionale dei due ministeri nelle scelte strategiche per la promozione della lingua e della cultura italiane all´estero.

Quanto ai decreti relativi all´assunzione del personale docente a contratto locale nelle scuole statali italiane all´estero e alle materie di insegnamento affidabili a personale locale, le OO.SS hanno ribadito alla delegazione MAECI/MIUR la propria netta opposizione e totale dissenso ad ogni forma di privatizzazione dell´ordinamento didattico della scuola statale italiana all´estero, il cui modello pubblico deve rappresentare il nostro sistema scolastico nel mondo, al contrario di quanto previsto su tale materia dal decreto legislativo 64.

Inoltre le OO.SS hanno segnalato i forti rischi di inapplicabilità delle nuove norme di assunzione, soprattutto nelle realtà estere particolarmente disagiate, per l´impossibilità di garantire la presenza di personale in possesso dei necessari requisiti e dei titoli abilitanti all´insegnamento.

In conclusione le OO.SS hanno sollecitato la delegazione MAECI/MIUR a rinviare l´emanazione dei suddetti decreti, come anche le altre disposizioni applicative del decreto legislativo n.64, successivamente alla conclusione della contrattazione per il rinnovo del CCNL scuola.


ARGOMENTI:  estero,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Mobilità estero per estero, incontro con la delegazione Maeci/Miur

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 6?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.