stampa questa news Invia questa news ad un amico

Istruzione per adulti, in arrivo il regolamento

» in Riforma/autonomia scolastica

Il 23 agosto prevista la seconda lettura al Consiglio dei ministri


Istruzione per adulti, in arrivo il regolamento sabato 4 agosto 2012

Durante l´incontro tra il Miur e le OOSS  del 2 agosto, il Direttore dell´istruzione tecnica e professionale, dott. Murano, ha illustrato lo Schema di regolamento "Norme generali per la ridefinizione dell´assetto organizzativo didattico dei Centri d´istruzione per gli adulti, ivi compresi i corsi serali" che sarà il 23 agosto in seconda lettura al Consiglio dei ministri, dopo un lungo iter iniziato nel 2009.

Il Regolamento distingue i centri provinciali di istruzione degli adulti, i corsi di alfabetizzazione in lingua italiana e i corsi serali degli istituti superiori. Dopo l´approvazione del Regolamento sarà costituito un gruppo di lavoro operativo (al quale invitare anche il MEF) per la stesura delle linee guida da utilizzare nell´anno scolastico 2013/2014, che dovranno sostanziare le norme del regolamento, ad es. su: accoglienza, ore non in presenza, riconoscimento delle attività svolte, ecc. Sarebbe importante riuscire nell´anno scolastico 2012/13 ad avviare alcuni progetti sperimentali per verificare l´operatività del Regolamento.

La FGU-Gilda ritiene un passo avanti l´approvazione del Regolamento, meglio avere un testo di riferimento che il nulla che c´è stato fino ad ora, ma esprime preoccupazione per la totale mancanza di investimenti in risorse umane ed economiche a sostegno dell´attuazione del Regolamento (le stesse preoccupazioni le esprime per il fatto che alcune prefetture non hanno ancora pagato i corsi di alfabetizzazione già effettuati).

Esprime dubbi sull´impianto del Regolamento, in particolare nota che l´educazione degli adulti è il "tallone d´Achille" dell´istruzione italiana rispetto agli obiettivi di Lisbona e ritiene vi sia ancora una forte discrasia tra mercato del lavoro e Regolamento (vedi legge Fornero). La promozione dell´educazione degli adulti è strettamente legata al contesto economico e necessità di una programmazione per reti territoriali (es. riconversione del titolo di studio per lavoratori disoccupati).

La FGU-Gilda ritiene possibile recuperare su questi temi lavorando per le linee guida. La sperimentazione è sicuramente utile, ma deve essere contrattata con le OOSS ed equamente distribuita su tutto il territorio nazionale.



ARGOMENTI:  CPIA,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Istruzione per adulti, in arrivo il regolamento

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 3?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.