stampa questa news Invia questa news ad un amico

Aperti i tavoli di confronto al Miur

» in Miur

Al centro dell´incontro odierno indennità e sostituzione DSGA, economie Bonus 2016/17, Carta docente e Co.Co.Co.


Aperti i tavoli di confronto al Miur martedì 11 settembre 2018
In data odierna presso il MIUR, si sono incontrate la delegazione di parte pubblica formata dalla DG Personale e DG Bilancio e le OOSS rappresentative firmatarie per discutere il seguente odg: Indennità e questione sostituzione DSGA; Economie Bonus 2016/17; Carta docente; Co.Co.Co.

Per l´indennità di reggenza del DSGA, annosa questione per la quale il personale attende da anni i compensi che gli spettano per il servizio effettuato, l´Amministrazione ha garantito alle OOSS che farà un´ulteriore interlocuzione con il MEF per sanare la situazione. Se non si riuscisse a sciogliere i nodi che impediscono la liquidazione dello spettante si provvederà con una norma ad hoc nella prossima legge di bilancio.

Le OOSS hanno segnalato anche la pratica di molti usp che impongono come obbligatorie le reggenze e chiedono un tavolo per mettere ordine in questa materia che risulta particolarmente confusa e soggetta anche ad abusi. Questo tavolo dovrebbe essere anche l´occasione di affrontare la questione delle posizioni economiche del personale, con particolare attenzione alla possibilità di reintegrare quelle posizioni che in questi ultimi anni sono state dismesse per il pensionamento dei titolari, attraverso lo scorrimento delle graduatorie ancora vigenti o la formazione di nuove graduatorie là dove le precedenti fossero esaurite. Un problema ulteriore è costituito dal gruppo di circa 3000 ATA che avevano maturato le posizioni economiche al momento del blocco e che non sono mai più stati recuperati. Anche per questi si deve trovare una soluzione.

Per le somme del bonus ex-merito del 2016/17 (legge 107/2015) che alcune scuole non hanno ancora ricevuto, dopo che nel dicembre 2016 le somme da parte del MEF erano state ritirate dai POS come avviene ad ogni fine anno finanziario, l´Amministrazione ha spiegato che grazie ad una lunga interlocuzione del MEF sono state finalmente recuperate e nei prossimi mesi saranno riaccreditate alle scuole. Non è possibile però prevedere una tempistica certa.
Per le somme del 2017/18 il ritardo è dovuto alle procedure per la certificazione del nuovo decreto di riparto che però adesso è pronto. Quindi a breve saranno inviate alle scuole.

Le OOSS hanno chiesto i files con tutte le assegnazioni fatte alle singole scuole e hanno sollecitato l´assegnazione del fondo per il 2018/19 per averlo a disposizione delle scuole per l´apertura della contrattazione integrativa d´istituto, come previsto dal CCNL 2016/2018.

L´Amministrazione ha comunicato l´imminente pubblicazione del nuovo Regolamento di contabilità.

Le OOSS hanno protestato anche per la mancata distribuzione delle economie MOF 2015/16, questi fondi sono risorse contrattuali e appartengono al personale che ha diritto ad essere retribuito per il lavoro svolto.

Per quanto riguarda la card docente l´Amministrazione ha comunicato che domani 12 settembre la piattaforma www.cartadeldocente.it riprende a funzionare e i docenti troveranno i 500 euro del 2018/19 a cui si sommano quelli del 2017/18 e del 2016/17. Le somme del 2016/17 dovranno però essere spese entro il 31 dicembre 2018 altrimenti saranno perse. A regime le somme della carta docente si potranno cumulare per non più di 2 anni scolastici. Il MIUR emanerà una nota di chiarimento sulla materia.

Le OOSS hanno chiesto di risolvere la questione del mancato accredito della card per gli educatori. L´Amministrazione ha comunicato che il 19 febbraio 2019 ci sarà l´udienza presso il Consiglio di Stato sul tema e il MIUR si adeguerà alla decisione del supremo organo amministrativo.

Le OOSS hanno chiesto che le economie della card si utilizzino per dare i 500 euro anche ai neoimmessi del concorso riservato abilitati (FIT).

Per i Co.Co.Co. l´Amministrazione ha proposto di utilizzare tutte le risorse destinate a questo personale passandolo dal part-time al full-time fino a esaurimento delle risorse. L´approfondimento riguarda quale graduatoria usare per questa operazione. Le OOSS hanno precisato che sarà necessario richiedere posti di organico aggiuntivo per non incidere sull´organico esistente.


ARGOMENTI:  MIUR,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Aperti i tavoli di confronto al Miur

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 2?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.