stampa questa news Invia questa news ad un amico

Ulteriore conferma per la Gilda: per le graduatorie decide il Giudice ordinario e non il TAR

» in Comunicati

Il Consiglio di Stato si allinea alla Corte di Cassazione e ci da´ ragione


Ulteriore conferma per la Gilda: per le graduatorie decide il Giudice ordinario e non il TAR venerdì 15 luglio 2011

Lo afferma ora anche l´Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, con la sentenza 11/2011 depositata in segreteria il 12 luglio scorso.

Due anni fa avevamo denunciato l´assurdità dei ricorsi promossi presso il TAR in relazione alle Graduatorie ad esaurimento, in quanto il giudice non era quello giusto.

Riportiamo ora la risposta, al limite dell´insulto, degli organizzatori dei ricorsi collettivi al TAR: "Mentre l´Anief vince, comunque, i ricorsi e il contenzioso, salvaguarda le graduatorie e le posizioni reclamate dai ricorrenti secondo la giurisprudenza in materia, tutela i docenti in servizio dai poteri sanzionatori dei dirigenti, qualche altro sindacato fa spendere soldi inutili per fare controricorsi che non hanno altra utilità se non quella di rallentare il corso della giustizia. Consigliamo a questi sindacalisti di studiare la normativa prima di fare inutili proclami e brutte figure, e perché, magari, potrebbero anche imparare a giocare con quelle carte che si illudono di aver fatto volare."

Le pronunce della Corte di Cassazione, e ora anche del Consiglio di Stato, faranno presumibilmente cadere come birilli le migliaia di ricorsi al TAR prodotti a costi non piccoli.

Già si proclama la traslazione al giudice ordinario di migliaia di ricorsi, contro le code che, nel frattempo, sono state cancellate dalla Corte Costituzionale.

Ci sia consentito di esprimere qualche piccolo dubbio sull´effettiva utilità di questo grande marasma ed una domanda: chi si è giovato di tutto il denaro speso in ricorsi sbagliati?


Roma, 15 luglio 2011
Ufficio stampa Gilda degli Insegnanti

Stai inviando il link del seguente articolo:

Ulteriore conferma per la Gilda: per le graduatorie decide il Giudice ordinario e non il TAR

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 8?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.