stampa questa news Invia questa news ad un amico

Proposta di legge Aprea: un attentato alla scuola pubblica statale

» in Comunicati

Le norme che regolano l´autonomia delle scuole non possono essere stabilite da gruppi politici ristretti


Proposta di legge Aprea: un attentato alla scuola pubblica statale martedì 3 aprile 2012

"Un attentato alla scuola pubblica statale".

Così la Gilda degli Insegnanti bolla la proposta di legge Aprea sulla revisione deli organi collegiali approvata alla Camera.

Sono numerosi gli aspetti che il sindacato guidato da Rino Di Meglio contesta, primo fra tutti il mancato rispetto dei limiti dettati dalla Costituzione all´autonomia scolastica. "Inoltre - spiega la Gilda - la proposta di legge Aprea non prevede l´istituzione di organi di controllo che vigilino sull´attività delle scuole autonome e non esplicita i contenuti degli statuti delle singole scuole".

La Gilda non nasconde la sua preoccupazione anche in merito all´ulteriore declassamento del ruolo dei docenti "che nel Consiglio dell´autonomia hanno ben poca voce e la cui funzione, invece, deve essere quella di garanti della natura pubblica della scuola statale".

"Le norme che regolano l´autonomia delle scuole - conclude la Gilda - non possono essere stabilite da gruppi politici ristretti ma devono essere il frutto di una più ampia discussione che deve coinvolgere tutto il Paese e, in primo luogo, i docenti".



Roma, 3 aprile 2012
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

Allegati

ARGOMENTI:  riforma, Aprea, organi collegiali,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Proposta di legge Aprea: un attentato alla scuola pubblica statale

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 3?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.