stampa questa news Invia questa news ad un amico

Ferie non godute: Gilda scrive ai Presidenti delle Camere e al Ministro

» in Comunicati

Nel dettato costituzionale le ferie sono un diritto irrinunziabile


Ferie non godute: Gilda scrive ai Presidenti delle Camere e al Ministro giovedì 26 luglio 2012

Riportiamo di seguito il testo della lettera che il coordinatore nazionale, Rino Di Meglio, ha indirizzato ai Presidenti di Camera e Senato ed al Ministro Profumo per chiedere un intervento in modifica in sede di conversione in legge del decreto legge 95/2012 dell´art. 5, comma 8, che prevede il divieto di monetizzazione delle ferie per il personale della scuola.

Già in data 16 luglio il Ministero, nel fornire alle scuole le prime indicazioni per l´applicazione del decreto 95, aveva disposto che il divieto di monetizzazione si applica anche al personale scolastico, sia con contratto a tempo indeterminato che determinato.

In data 24 luglio 2012 il MEF, sulla base della nota del Miur, ha ordinato alle Ragionerie Territoriali di sospendere i pagamenti delle ferie "in attesa della conversione in legge del decreto legge 95/2012".

Inaccettabile, in quanto nel dettato costituzionale le ferie sono per tutti un diritto irrinunziabile.

_________________________

Al Presidente del Senato della Repubblica
Senatore Renato SCHIFANI
Al Presidente della Camera dei Deputati
Onorevole Gianfranco FINI
Al Ministro dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca
Ministro Francesco PROFUMO


Oggetto: Nota del MEF alla Ragioneria della Stato del 24 luglio 2012, prot. 113/2012
(Corresponsione ferie non godute al personale della scuola)

Onorevoli Presidenti e Ministro,

con la nota in oggetto si dispone la sospensione del pagamento delle ferie annuali non godute sia al personale scolastico con contratto a tempo indeterminato sia a quello a tempo determinato.

Considerato che l´art. 36 della Costituzione recita: "Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi", così come ribadito anche dal Codice Civile, riteniamo opportuno che in sede di conversione in Legge del D.L. 95/2012 l´art. 5, comma 8, venga modificato.

Ci permettiamo di suggerire che, in particolare, al personale a tempo determinato sia garantito il diritto al pagamento delle ferie o in alternativa al prolungamento del contratto per un numero di giorni pari alle ferie maturate.

Certi di un vostro interessamento e intervento per una giusta soluzione a questo problema nel rispetto del dettato costituzionale, con i migliori saluti.

Il Coordinatore nazionale della Federazione Gilda-Unams
Rino Di Meglio


ARGOMENTI:  manovra economica, ferie, dl 95/12,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Ferie non godute: Gilda scrive ai Presidenti delle Camere e al Ministro

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 4?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.