stampa questa news Invia questa news ad un amico

Quale futuro per la scuola statale? I docenti interrogano i politici

» in Comunicati

Catania, 31 gennaio 2013. Convegno FGU sul tema


Quale futuro per la scuola statale? I docenti interrogano i politici mercoledì 30 gennaio 2013

Dalle risorse per la scuola statale alla valorizzazione della professione docente, dal sistema di reclutamento del personale precario alla riforma degli organi collegiali.

Saranno questi i temi centrali dell´assemblea- convegno "Quale futuro per la scuola statale?", promosso dalla FGU- Gilda degli Insegnanti che si terrà domani, 31 gennaio, presso il President Park Hotel di Acicastello (Catania).

I lavori inizieranno alle ore 10:30 e saranno un´occasione di confronto tra i docenti e il mondo della politica, a meno di un mese dalle elezioni.

"La scuola non può più essere relegata in secondo piano, ma deve essere la protagonista delle scelte future del Paese - evidenzia il sindacato in una nota - A maggior ragione, in questa fase, con la competizione elettorale in corso, è necessario che tutte le forze politiche facciano chiarezza sulle prospettive del sistema d´istruzione e formazione nazionale, sempre più stretto tra logiche di aziendalismo e dismissioni".

A fare gli onori di casa ci sarà Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, che aprirà l´incontro. Al convegno interverranno, tra gli altri, Francesca Puglisi, responsabile Scuola del Pd, Elena Centemero, deputata del Pdl e membro della commissione Scuola della Camera, e Antonio Recca, rettore dell´Università di Catania che, sospesosi dal suo incarico, è candidato Udc al Senato nella lista Monti.
A moderare il dibattito sarà Daniela Girgenti, direttore di ‘Tecnica della scuola´.


Roma, 30 gennaio 2013

Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

 

 

Allegati

ARGOMENTI:  territorio, convegno, catania,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Quale futuro per la scuola statale? I docenti interrogano i politici

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 1?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.