stampa questa news Invia questa news ad un amico

Tfa speciali e riduzione percorsi scolastici: gravi colpi di mano

» in Comunicati

Rino Di Meglio commenta con parole dure il blitz del ministro uscente Profumo


Tfa speciali e riduzione percorsi scolastici: gravi colpi di mano venerdì 22 marzo 2013

"Un colpo di mano di gravità inaudita e in totale disprezzo dei sindacati e del nuovo governo che è in procinto di insediarsi"
.

Il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta con parole dure il blitz con cui entro la mezzanotte di oggi il ministro dell´Istruzione uscente, Francesco Profumo, intende firmare due decreti riguardanti i Tfa speciali e la riduzione di un anno dei percorsi scolastici.

"Ieri sera alle 19 abbiamo ricevuto la convocazione per un incontro che si è svolto questa mattina alle 11 a viale Trastevere-
afferma Di Meglio - ma Profumo non ha partecipato, delegando altri dirigenti del ministero, e ai sindacati non è stata presentata alcuna bozza dei due decreti in questione".

Per quanto riguarda i Tfa speciali, l´intenzione di Profumo è di istituire test di accesso non selettivi basati su prove di cultura generale, mentre sul fronte della riduzione di un anno dei percorsi scolastici il decreto prevederebbe varie forme di sperimentazione, tra cui l´anticipo della scuola dell´infanzia e il taglio di un anno delle scuole superiori.

"Si tratta di atti di grande rilievo politico - tuona il coordinatore nazionale della Gilda - che il ministro uscente vuole adottare senza alcun confronto con le organizzazioni sindacali e pregiudicando i poteri del nuovo governo"


Roma, 22 marzo 2013
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

 

 

Allegati

ARGOMENTI:  precari, tfa, riforma, profumo,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Tfa speciali e riduzione percorsi scolastici: gravi colpi di mano

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 3?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.