stampa questa news Invia questa news ad un amico

No al deprezzamento della professione docente!

» in Comunicati

La Gilda chiama gli insegnanti alla mobilitazione per il ripristino dei diritti negati


No al deprezzamento della professione docente! giovedì 22 agosto 2013

Nei giorni 21 e 22 agosto si è riunita la Direzione Nazionale della Gilda degli Insegnanti che ha discusso i recenti provvedimenti di politica scolastica assunti dal Governo.

La Direzione Nazionale della Gilda degli Insegnanti ha espresso un giudizio molto negativo sull´azione del Governo verso la scuola e i docenti, in particolare non è stato mantenuto l´impegno alla restituzione dello scatto stipendiale 2012, da attuarsi con l´utilizzo di una quota dei risparmi dovuta ai tagli.

Non solo, con il DPR che ha prolungato il blocco dei contratti pubblici a tutto il 2014, ancora una volta il personale della scuola viene, mediante un ulteriore blocco delle progressioni stipendiali previste dal contratto di lavoro, colpito due volte.

La Gilda degli Insegnanti ritiene che anche questo Governo stia proseguendo nella politica di risparmio sull´istruzione che ha portato i docenti a perdere oltre il 15% del potere d´acquisto negli ultimi 5 anni e a peggiorare le condizioni di esercizio della professione docente.

Vengono inoltre ventilati un inaccettabile contratto a spesa zero e ulteriori possibili incursioni sull´orario di lavoro.

La Gilda chiama alla mobilitazione tutti i docenti, a partire dai primi collegi, con l´astensione immediata dall´inserimento nei programmi annuali di ogni attività non strettamente didattica, ivi comprese le gite ed i viaggi di istruzione.

La protesta proseguirà con l´indizione di assemblee su tutto il territorio nazionale e in mancanza di una risposta positiva del Governo alle giuste rivendicazioni dei docenti, le azioni di lotta saranno inasprite, sino ad arrivare allo sciopero, con l´auspicio che si crei un fronte comune tra tutti i sindacati della scuola.

Roma, 22 agosto 2013

IL COORDINATORE NAZIONALE

Rino Di Meglio

 

Allegati

ARGOMENTI:  comunicati,

Stai inviando il link del seguente articolo:

No al deprezzamento della professione docente!

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 4?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.