stampa questa news Invia questa news ad un amico

Scatti d´anzianità e immissioni in ruolo: la denuncia dei sindacati

» in Comunicati

Il comunicato congiunto di Gilda, CISL scuola, UIL scuola e SNALS per richiedere un incontro urgente


Scatti d´anzianità e immissioni in ruolo: la denuncia dei sindacati mercoledì 16 aprile 2014

È già passato un mese dalla conversione in legge del decreto che assicurava il pagamento degli scatti di anzianità e il ripristino delle posizioni economiche del personale Ata, ma dell´atto di indirizzo che ne doveva completare l´iter normativo anche attraverso il previsto passaggio contrattuale non c´è nessuna traccia.

Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals-Confsal, Gilda esprimono una vibrata protesta e sollecitano il Governo ad emanare rapidamente tale atto, propedeutico all´avvio del negoziato all´Aran. Una trattativa che la stessa legge impone di concludere entro il 30 giugno. Non si può attendere oltre, non c´è nessuna ragione plausibile per questo ritardo inspiegabile e del tutto ingiustificato.

Altro provvedimento che rischia di rimanere sulla carta è quello relativo al piano pluriennale delle immissioni in ruolo. Dopo cinque mesi dalla conversione in legge del decreto "l´Istruzione riparte", che prevedeva una serie di ulteriori passaggi attuativi per perfezionare le misure previste, tutto è fermo, mentre è assolutamente indispensabile rendere operativo il piano già dal prossimo primo settembre.

Quella descritta è una situazione del tutto insostenibile, che rischia di veder vanificati per colpevoli inerzie obiettivi che sono fortemente attesi dal personale della scuola e che sono da mesi al centro dell´iniziativa sindacale. Questioni su cui da parte del governo sono fin qui venuti ripetuti annunci, ma nessun fatto concreto: tutto ciò non è più tollerabile, servono risposte immediate, mancando le quali si attiveranno formalmente le procedure di avvio delle necessarie iniziative di mobilitazione.

CISL SCUOLA
Francesco Scrima

UIL SCUOLA
Massimo Di Menna

SNALS CONFSAL
Marco Paolo Nigi

GILDA UNAMS
Rino Di Meglio

 

_____________________________________


Si riportano i riferimenti normativi e la finalità dei provvedimenti:

>>> Il decreto scatti prevede la progressione di anzianità per i docenti e il ripristino delle posizioni economiche Ata: serve l´atto di indirizzo
[ Il riferimento normativo: L´atto di indirizzo èprevisto dalla legge 41 del 19 marzo 2014 - Conversione Decreto Legge 3 del 23 gennaio 2014 - sulla proroga degli automatismi stipendiali scuola pubblicata in GU il 24 marzo 2014, per definire in sede ARAN la questione degli scatti di anzianità. La norma citata prevede inoltre una specifica sessione negoziale per il ripristino delle posizioni economiche ATA. La legge fissa al 30 giugno 2014 il termine per concludere le due contrattazioni.]

>>> Per attuare il piano triennale di assunzioni previsto dal decreto ‘L´istruzione riparte´, occorre un altro atto di indirizzo.

[Il riferimento normativo: Specifica sessione negoziale per attuare il piano triennale di assunzioni approvato con il ddl n. 1150 di conversione in legge del decreto 12 settembre 2013, n. 104 (L´istruzione riparte) GU Serie Generale n.264 del 11-11-2013]

>>> Tra gli adempimenti che restano per completare il quadro dei ritardi c´è anche la questione delle indennità dei direttori amministrativi che operano su più scuole sottodimensionate.

[Il riferimento normativo: Perfezionare l´iter dell´atto di indirizzo relativo all´indennità del DSGA che opera su scuole sottodimensionate previsto dall´art. 4, c. 82 L. 183/2011 G.U. 14.11.2011.]

 

ARGOMENTI:  assunzioni in ruolo, aran, scatti,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Scatti d´anzianità e immissioni in ruolo: la denuncia dei sindacati

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 5?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.