stampa questa news Invia questa news ad un amico

Scatti: tempi burocrazia indegni di un paese civile

» in Comunicati

L´atto di indirizzo per gli scatti di anzianità è ancora fermo al gabinetto del ministero dell´Economia


Scatti: tempi burocrazia indegni di un paese civile venerdì 23 maggio 2014

"E´ scandaloso che, dopo mesi di attesa, l´atto di indirizzo per gli scatti di anzianità sia ancora fermo al gabinetto del ministero dell´Economia".

A denunciarlo è Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, che punta l´indice contro i tempi biblici della burocrazia, definiti "indegni di un Paese civile".

"L´atto di indirizzo - afferma Di Meglio - ha ricevuto l´ok da tutti i settori del Mef ma la contrattazione all´Aran non può partire se il dicastero di via XX Settembre non invia la documentazione alla Funzione Pubblica. Nell´era della digitalizzazione, e con un Governo che ha fatto della semplificazione un suo cavallo di battaglia, è paradossale che tutto si blocchi a causa di un foglio.

Inoltre, se entro il 30 giugno la contrattazione non si concluderà
, - chiude il coordinatore della Gilda - si perderanno i 120 milioni di euro stanziati dal precedente Governo per scongiurare la restituzione dei 150 euro percepiti dai docenti nel 2013".

Roma, 22 maggio 2014
Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

Allegati

ARGOMENTI:  comunicati, anzianita, aran, scatti,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Scatti: tempi burocrazia indegni di un paese civile

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 7?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.