stampa questa news Invia questa news ad un amico

Un passo avanti per i gradoni

» in Retribuzioni

Certificata la disponibilità delle risorse non spese per effetto dei tagli agli organici


Un passo avanti per i gradoni giovedì 4 novembre 2010

Finalmente si comincia a parlare di restituzione degli scatti di anzianità.

La Ragioneria generale dello Stato ha certificato la disponibilità delle risorse per coprire gli aumenti retributivi dei docenti che hanno maturato o matureranno il passaggio di gradone entro il 2010.

Si tratta di 359 milioni di euro derivanti dall´accantonamento del 30% dei fondi non spesi per effetto dei tagli agli organici. E siccome per pagare gli aumenti per i gradoni maturati nel 2010 sono sufficienti 320 milioni, avanzeranno anche 39 milioni di euro da destinare al compenso accessorio (il cosiddetto merito).

Per il prossimo anno il fabbisogno stimato, sempre per la copertura dei gradoni è di circa 600 milioni di euro, mentre per il 2012 e per gli anni a venire è di circa 900 milioni. Ma anche in questo caso l´accantonamento del 30% dei fondi dei tagli coprirà abbondantemente i gradoni. Per il 2011, infatti, è prevista una disponibilità di 664 milioni di euro e, dal 2012 in poi, tale disponibilità salirà a 957 milioni di euro l´anno.

Le spettanze retributive maturate a seguito del conseguimento del gradone saranno liquidate dopo l´emanazione, prevista entro la fine del mese, di un decreto interministeriale.

Ci auguriamo che l´annunciato decreto disponga la piena restituzione dei gradoni e che non nasconda qualche cavillo per ostacolarne il ripristino.

ARGOMENTI:  tagli, finanziaria,

Stai inviando il link del seguente articolo:

Un passo avanti per i gradoni

La TUA email

Il tuo nome (e cognome)

L'email dell'amico/a

Puoi includere un piccolo messaggio (opzionale)

Misura antispam

Quanto fa 3 piu' 4?

Trattamento dati personali: Ho letto e accetto.