Iscrizioni a.s. 2012-2013, in arrivo la circolare

Termine di scadenza: 20 febbraio. Si potranno effettuare anche on line

giovedì 29 dicembre 2011

Nella giornata di ieri, mercoledì 28 dicembre, c´ è stato l´ incontro al Miur con il Direttore generale per gli Ordinamenti scolastici e l´Autonomia, dott.ssa Carmela Palumbo, per un´ informativa sulla bozza di circolare ministeriale concernente le iscrizioni relative al prossimo anno scolastico.

Il termine di scadenza previsto per tutti gli ordini di scuola ed i gradi d´ istruzione è il 20 febbraio, mentre la pubblicazione della circolare è prevista per il 30 dicembre.
Una novità molto importante è costituita dalla possibilità per le famiglie che iscrivono per la prima volta i propri figli alla scuola primaria ed alla secondaria di primo e secondo grado di farlo on line, mediante il servizio che sarà attivato sul sito internet del Miur dal prossimo 12 gennaio. Proprio per sperimentare le modalità di funzionamento di tale opzione, le OO.SS., al termine dell´ incontro odierno, hanno formalizzato congiuntamente l´ invito al Direttore generale dei Sistemi Informatici del Miur, dott. Fidora, per una specifica informativa.La dott.ssa Palumbo, illustrando la bozza di circolare, ha precisato che, in assenza di un accordo fra lo Stato e le Regioni in merito all´alternanza scuola lavoro, tale segmento non potrà essere attivato per quest´anno. Inoltre, per quanto riguarda l´assolvimento dell´obbligo scolastico mediante l´apprendistato, è indispensabile definirne le modalità col Ministero del Lavoro.
Nella secondaria di secondo grado gli studenti che nei primi mesi dell´anno scolastico si renderanno conto d´aver scelto un indirizzo non consono alle proprie attitudini, potranno trasferirsi in un altro indirizzo della stessa o di altra istituzione scolastica, purchè il previsto nulla osta non incida sull´organico delle scuole interessate.
Per quanto riguarda i licei musicali e coreutici, non sarà possibile accettare iscrizioni che prevedano un incremento delle prime classi attivate nel corrente anno scolastico.
Il Direttore generale ha tenuto a precisare che la modulistica allegata alla circolare è solo indicativa e potrà essere modificata ed adeguata dalle istituzioni scolastiche.

Esaminando il testo della bozza, la delegazione della FGU ha invitato l´ Amministrazione a tener conto dei seguenti rilievi:

1) va esplicitato il divieto di accettare nelle sezioni della scuola dell´infanzia i bambini di età inferiore alla minima prevista dall´ emananda circolare, al contrario di quanto consentito fino all´ anno scolastico in corso, nel rispetto della sentenza della Corte Costituzionale;

2) il software per verificare la scuola più vicina al proprio domicilio, può rappresentare un utile strumento, ma non può vincolare la scelta delle famiglie, alla stregua dei bacini d´ utenza;

3) va precisato che i modelli orari scelti dalle famiglie rispettivamente nella scuola primaria e nella secondaria di primo grado non possono essere modificati successivamente;

4) limitare la frequenza di un corso di studi delle superiori ai disabili, che intendono conseguire un attestato comprovante i crediti formativi maturati, che non abbiano compiuto 18 anni all´inizio dell´anno scolastico ci trova decisamente contrari. Anche la giurisprudenza è oramai costante nel riconoscere il diritto all´ integrazione dei disabili maggiorenni perfino nella scuola dell´ obbligo.
La FGU, come già in passato, appoggerà le rivendicazioni di coloro che si sentiranno lesi nei loro diritti da tale vincolo, ove questo si tramuti in indicazioni operative.