Professione docente, nuovo look on line

Il nuovo sito di Professione docente, la rivista mensile della Gilda degli insegnanti.

martedì 28 febbraio 2012

E´ in linea da oggi, il nuovo sito di Professione docente, la rivista mensile della Gilda degli insegnanti.

Tra le novità, oltre la veste grafica, il potenziamento del sistema di ricerca per operare secondo i migliori standard informatici e di sicurezza dei data base on-line. Il restyling rende la consultazione delle pagine più rapida, consentendo dunque una più immediata e piacevole lettura dei vari articoli del giornale, integrando alla comodità del web lo stile visivo della rivista on line.

Una novità pensata per essere vicini ai colleghi e migliorare sempre di più gli strumenti comunicativi della Gilda, a cui è affidato il compito di diffondere le idee e le azioni della nostra Associazione professionale.

Nel nuovo numero di marzo:

I motivi dello sciopero del 3 marzo (Renza Bertuzzi); il tema del valore legale del titolo di studio e l´importanza del controllo pubblico sull´ istruzione (Centro studi nazionale della Gilda); il problema della formazione dei docenti con le ultime novità (Fabrizio Reberschegg) e con un excursus storico nel passato (Finestra sul mondo e nel tempo di Piero Morpurgo) l´analisi disincantata della crisi economica che stiamo vivendo (Raffaele Salomone Megna).

Il dirigente nella scuola: concorsi da pensiero unico e a chi giova una figura non elettiva? (Giuseppe Lorenzo e Fabrizio Reberschegg).

Per Teatro delle idee, alcune recensioni su testi interessanti per un aggiornamento disciplinare (Gianluigi Dotti e Stefano Borgarelli); per Frammenti , una puntuta risposta a chi parla di sfigati (Stefano Borgarelli).

In Vita in provincia, gli ultimi successi delle iniziative nelle sedi provinciali della Gilda.

E poi, tutti i comunicati della Gilda e notizie importanti per il lavoro dei docenti.

Sperando che la veste grafica e la funzionalita´ del sito contribuiscano a creare una rete di colleghi sempre aggiornati e consapevoli, informati e soddisfatti, auguriamo a tutti una buona navigazione.


>> Vai a Professione docente