Graduatorie di istituto, ennesimo grave ritardo

Gilda chiede che si indichino date certe e ravvicinate per la conclusione delle operazioni di aggiornamento

giovedì 1 novembre 2012

Il grave ritardo con cui, a cura dell´Amministrazione, si stanno effettuando le operazioni di aggiornamento delle Graduatorie d´Istituto per l´a.s. 2012/2013 crea, in questo travagliato inizio di anno scolastico, un ulteriore grave disagio ai docenti e agli alunni, danneggiando la scuola pubblica.Il ritardo non è certo imputabile ai docenti, che dovevano presentare le domande entro il 24 settembre 2012, ma totalmente all´Amministrazione che non riesce neppure a rispettare le scadenze che essa stessa si è data.

I supplenti che sono stati nominati in questa prima parte dell´anno scolastico e stanno insegnando nelle classi "fino all´avente diritto", quando verranno pubblicate le Graduatorie definitive dovranno lasciare il loro posto a chi sarà nominato e spostarsi su altre scuole, con un aggravio di lavoro anche per le segreterie delle scuole.
I gravi danni di questi "spostamenti", ad anno scolastico inoltrato, sono evidenti sia per i docenti che per gli alunni, e le loro famiglie, che vedranno cambiare gli insegnanti dopo che gli stessi avevano già impostato e programmato le attività, impossibilitati a garantire la continuità didattica nelle classi.

La FGU-Gilda degli Insegnanti protesta per questo ennesimo ritardo dell´Amministrazione, che si somma a quelli della mobilità annuale e delle nomine a TD, e chiede al Ministero di indicare date certe e ravvicinate per la conclusione delle operazioni di aggiornamento.

 

Roma, 1 novembre 2012

Uffico stampa Gilda degli insegnanti

 

Allegati