Quale futuro per la scuola statale? I docenti interrogano i politici

Catania, 31 gennaio 2013. Convegno FGU sul tema

mercoledì 30 gennaio 2013

Dalle risorse per la scuola statale alla valorizzazione della professione docente, dal sistema di reclutamento del personale precario alla riforma degli organi collegiali.

Saranno questi i temi centrali dell´assemblea- convegno "Quale futuro per la scuola statale?", promosso dalla FGU- Gilda degli Insegnanti che si terrà domani, 31 gennaio, presso il President Park Hotel di Acicastello (Catania).

I lavori inizieranno alle ore 10:30 e saranno un´occasione di confronto tra i docenti e il mondo della politica, a meno di un mese dalle elezioni.

"La scuola non può più essere relegata in secondo piano, ma deve essere la protagonista delle scelte future del Paese - evidenzia il sindacato in una nota - A maggior ragione, in questa fase, con la competizione elettorale in corso, è necessario che tutte le forze politiche facciano chiarezza sulle prospettive del sistema d´istruzione e formazione nazionale, sempre più stretto tra logiche di aziendalismo e dismissioni".

A fare gli onori di casa ci sarà Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, che aprirà l´incontro. Al convegno interverranno, tra gli altri, Francesca Puglisi, responsabile Scuola del Pd, Elena Centemero, deputata del Pdl e membro della commissione Scuola della Camera, e Antonio Recca, rettore dell´Università di Catania che, sospesosi dal suo incarico, è candidato Udc al Senato nella lista Monti.
A moderare il dibattito sarà Daniela Girgenti, direttore di ‘Tecnica della scuola´.


Roma, 30 gennaio 2013

Ufficio stampa Gilda degli insegnanti

 

 

Allegati