Finanziamenti alle scuole, ripartizione FMOF 2018/2019

Sottoscrizione definitiva del CCNI da parte delle OO.SS che avevano siglato l´ipotesi

martedì 16 aprile 2019
Il giorno 16 aprile 2019, alle ore 10.30, si sono riunite presso il MIUR DG-Bilancio le delegazioni dell´Amministrazione e delle OOSS firmatarie per discutere il seguente odg:
- sottoscrizione definitiva dell´Ipotesi di CCNI riguardante i criteri di ripartizione del FMOF per l´a.s. 2018/2019;
- informativa economie MOF aa.ss. 2015/2016 e 2016/2017;
- ipotesi CCNI economie MOF a.s. 2017/2018;
- ipotesi CCNI a.s. 2017/2018 per gli scopi di cui all´art. 86 del CCNL 29 novembre 2007.

L´Amministrazione comunica che il CCNI riguardante i criteri di ripartizione del FMOF per l´a.s. 2018/2019 è stato regolarmente certificato dagli organi competenti. Quindi si può procede alla sottoscrizione definitiva del CCNI da parte delle OOSS che avevano siglato l´ipotesi (la FGU-Gilda degli Insegnanti non aveva firmato l´ipotesi di CCNI sul FMOF e quindi non sottoscrive neppure il CCNI).

Per quanto riguarda le economie sul MOF degli aa.ss. 2015/2016 e 2016/2017, che servono per retribuire l´indennità di bilinguismo e trilinguismo (Friuli Venezia Giulia), l´indennità di direzione del sostituto DSGA, i turni notturni e festivi svolti dagli educatori e dal personale ATA presso i Convitti e gli Educandati, le OO.SS. lamentano che queste risorse contrattuali non sono ancora state inviate alle scuole. Il ritardo nell´erogazione dei fondi per attività effettuate negli anni passati è scandaloso e costituisce un serio danno per i docenti e il personale non docente.

L´Amministrazione informa le OO.SS. che ci sono problemi con i controlli degli uffici preposti sul CCNI dell´a.s. 2015/2016 mentre è stato approvato quello del 2016/2017.

Le OO.SS. chiedono di erogare le risorse del 2016/2017 in attesa che si risolva la questione per i fondi del 2015/2016. L´Amministrazione prende atto della richiesta e si riserva di rispondere nella prossima riunione.

L´Amministrazione informa le OO.SS. sulla consistenza numerica dei DSGA che svolgono la reggenza in scuole sottodimensionate per gli aa.ss. 2014/2015, 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018 e sulla mancanza di risorse (circa un milione di euro ogni anno) per retribuire questi servizi. Le OO.SS. chiedono una norma che preveda la copertura di questi costi che inizialmente dovevano essere imputati ai risparmi effettuati con il dimensionamento delle istituzioni scolastiche.

Per quanto riguarda la bozza di CCNI per le economie del 2017/2018, le OO.SS. rilevano che mancano quelle del MAECI (circa 893.000,00 euro) e chiedono di inserirle nel prospetto delle risorse disponibili prima di affrontare la discussione per la firma del CCNI. L´Amministrazione prende atto e inserirà la cifra nella bozza di CCNI che presenterà alla prossima riunione.

Allo stesso modo per la bozza di ipotesi CCNI a.s. 2017/2018 per gli scopi di cui all´art. 86 del CCNL 29 novembre 2007 le OO.SS. chiedono di definire con più chiarezza le norme che riguardano i comandati e quelle dei supervisori.

Infine le OO.SS. chiedono all´Amministrazione i dati delle rilevazioni effettuate dal MIUR sulla destinazione delle economie: indennità di bilinguismo e trilinguismo (Friuli Venezia Giulia), indennità di direzione del sostituto DSGA, turni notturni e festivi svolti dagli educatori e dal personale ATA presso i Convitti e gli Educandati.

La DG-Bilancio fornirà la documentazione richiesta, che verrà discussa nella prossima riunione fissata per il 2 maggio.