Esami di Stato: per i commissari interni retribuzioni inadeguate

La Gilda punta l´indice contro la circolare che riduce unilateralomente i compensi assegnati ai commissari interni

venerdì 1 marzo 2013

"La retribuzione per i membri interni delle commissioni d´esame degli esami di maturità sono totalmente inadeguati rispetto al compito delicato e professionalmente impegnativo svolto dai docenti".

La Gilda degli Insegnanti punta l´indice contro la nota 7321/2012 con cui il ministero dell´Istruzione ha deciso unilateralmente di ridurre i compensi assegnati ai commissari interni, prevedendo pagamenti aggiuntivi soltanto se operano su più commissioni e non, come stabilito dalla precedente nota del 2007, anche nel caso in cui esercitino la loro funzione in due classi della stessa commissione.

"Riteniamo inaccettabile questo comportamento dell´amministrazione
- conclude la Gilda - e chiediamo un incontro urgente al Miur per discutere del problema, invitando viale Trastevere a rivedere la circolare e a ripristinare la precedente retribuzione per i commissari interni".


Roma, 1 marzo 2013

Ufficio stampa Gilda degli insegnanti
 

Allegati